BANDO Fondo di sostegno alle attività economiche artigianali e commerciali nelle aree interne Legge 27 dicembre 2019, n.160 e s.m.i.

Data di pubblicazione:
20 Settembre 2022
BANDO Fondo di sostegno alle attività economiche artigianali e commerciali nelle aree interne Legge 27 dicembre 2019, n.160 e s.m.i.

AVVISO PUBBLICO
per contributi a fondo perduto per le spese di gestione sostenute dalle attività economiche commerciali e artigianali operanti nel Comune di Mendatica
DPCM del 24 settembre 2020 di ripartizione, termini, modalità di accesso e rendicontazione dei contributi ai comuni delle aree interne, a valere sul Fondo di sostegno alle attività economiche, artigianali e commerciali per ciascuno degli anni dal 2020 al 2022 pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 302 del 4 dicembre 2020.

DOTAZIONE FINANZIARIA
Richiamata la delibera della Giunta Comunale n. 20 del 27.03.2021 con la quale veniva definita la dotazione finanziaria, stanziata dall’Amministrazione Comunale di Mendatica, ammontante ad € 14.271,00 per l’anno 2020, € 9.514,00 per l’anno 2021 e € 9.514,00 per l’anno 2022; con il presente bando si dispone le modalità di assegnazione per la annualità 2021.

CONDIZIONALITÀ EX ANTE AIUTI DI STATO
1. Le agevolazioni di cui al presente avviso sono concesse ai sensi e nei limiti del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea agli aiuti "de minimis", del regolamento (UE) n. 1408/2013 della Commissione, del 18 dicembre 2013, relativo all'applicazione degli articoli 107 e 108.
2. Nel rispetto del Decreto n. 115 del 31 maggio 2017, inerente il Registro Nazionale degli Aiuti di Stato (RNA), pubblicato in G.U. n.175 il 28/07/2017, il Comune assicura l’inserimento dei dati nel RNA, in vigore dal 12 agosto 2017, nel rispetto del Decreto Legge 30 dicembre 2016, n. 244 -articolo 6, comma 6, tenuto conto del Regolamento recante la disciplina per il funzionamento del RNA adottato, ai sensi dell’articolo 52,
comma 6, della Legge 24 dicembre 2012, n. 234 e ss.mm.ii., con il decreto 31 maggio
2017, n. 115.
3. Oltre alle funzioni di controllo, il RNA rafforza e razionalizza le funzioni di pubblicità e trasparenza relativi agli aiuti concessi (nello specifico sovvenzioni), in coerenza con le previsioni comunitarie.
4. Ai fini del calcolo dell’importo dell’aiuto concedibile e della determinazione dei costi ritenuti ammissibili, riferiti alla tipologia d'aiuto di cui al presente Avviso, gli importi riconosciuti nei provvedimenti di concessione e di liquidazione sono al lordo di qualsiasi imposta o altro onere.
5. Della somma totale a disposizione per l’anno 2022,
 una quota pari a € 2.000,00 è suddivisa alle attività artigianali e commerciali che ne fanno domanda, che hanno subito la sospensione delle attività a seguito dell’emergenza sanitaria Covid-19 nell’anno 2020 e che nell’attuale stagione turistica hanno avuto riduzione degli introiti a seguito della difficoltà a raggiungere le località interessate per problematiche legate alla viabilità danneggiata dagli eventi alluvionali dell’autunno 2020;
 una quota pari a € 3.000,00 è suddivisa alle attività artigianali e commerciali che ne fanno domanda, che, pur non avendo subito chiusure obbligatorie a causa della emergenza sanitaria Covid-19, hanno garantito il servizio essenziale di vicinato continuo per la popolazione residente.
 la restante quota di € 4514,00 è da intendersi quale contributo a fondo perduto per le attività artigianali e commerciali che ne fanno domanda in possesso dei requisiti di cui al successivo art. 4.
6. Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo avendone titolo per l’attività risultante come principale dall’iscrizione camerale.
7. Il contributo è cumulabile con tutte le indennità e le agevolazioni, anche finanziarie, emanate a livello nazionale per fronteggiare l’attuale crisi economico finanziaria causata dall’emergenza sanitaria da “COVID-19”, ivi comprese le indennità erogate dall’INPS ai sensi del D.L. 17 Marzo 2020, n. 18, salvo diversa previsione della legislazione statale in materia.

ARTICOLO 4 - SOGGETTI BENEFICIARI
Sono ammesse a fruire del contributo le piccole e micro imprese* svolte in ambito commerciale e artigianale con sede nel Comune di Mendatica e che siano in regola con le tasse comunali quali tari, acquedotto, IMU e con la regolarità contributiva (DURC), identificate come di seguito dalla compresenza dei seguenti tre requisiti
a) piccole e micro imprese in ambito commerciale e artigianale che svolgano attività economiche attraverso un'unità operativa ubicata nel territorio del Comune di Mendatica;
b) piccole e micro imprese in ambito commerciale e artigianale che sono regolarmente costituite e iscritte al registro delle imprese;
c) piccole e micro imprese in ambito commerciale e artigianale che non sono in stato di liquidazione o di fallimento e non sono soggette a procedure di fallimento o di concordato preventivo.
*ai sensi della vigente normativa si definisce microimpresa l’impresa che ha meno di 10 occupati e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro - si definisce piccola impresa l’impresa che ha meno di 50 occupati, e un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro che esercitano un’attività commerciale o artigianale che ne faranno richiesta e soddisfino le condizioni di cui al presente bando.

ARTICOLO 8 - MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
1. Il presente bando e l’allegato modello A per la presentazione della domanda di finanziamento è pubblicato sul sito del Comune di Mendatica, al link www.comune.mendatica.im.it
2. Le domande per la presentazione della domanda di finanziamento devono essere costituite, pena l’esclusione, da:
a) Allegato A valido per la richiesta di finanziamento;
b) Relazione contenente la descrizione degli interventi per i quali si richiede il finanziamento secondo quanto previsto dall’articolo 5 del presente bando, eventualmente corredata da tempi di realizzazione, qualità e benefici dell’intervento per l’attività economica, per il comune e per la comunità ove insediata.
3. La domanda di finanziamento potrà inoltre contenere l’esplicitazione di:
a) eventuali sinergie con altre attività economiche del territorio comunale;
b) eventuali effetti “non economici” degli interventi (risparmio energetico per la sede dell’attività, valorizzazione ambientale, incremento dell’occupazione, presenza di personale svantaggiato);
Gli interessati dovranno far pervenire la domanda in carta semplice, secondo il modello A allegato, inderogabilmente a pena di esclusione entro le ore 12.00 del giorno 11/10/2022 attraverso una delle seguenti modalità: - modalità cartacea all’Ufficio Protocollo del Comune di Mendatica, piazza Roma, 1, negli orari di apertura al pubblico;
- modalità telematica inviando tramite PEC (posta elettronica certificata) all’indirizzo info@pec.comune.mendatica.im.it
4. Le domande devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa con allegata copia di un documento di riconoscimento.
5. La domanda è resa nella forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione/atto di notorietà ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 ed è soggetta alla responsabilità, anche penale, di cui agli artt. 75 e 76 dello stesso in caso di dichiarazioni mendaci.
6. non potranno essere accolte le domande:
a. predisposte su modello difforme dall’allegato A al presente bando;
b. presentate con modalità diverse da quanto previsto al precedente punto 3;
c. predisposte in maniera incompleta e/o non conforme alle disposizioni di Legge e del presente Avviso (fatta salva la possibilità di integrare documentazione o dare chiarimenti, ove possibile, su richiesta del competente Ufficio);
d. non sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa.
Le dichiarazioni mendaci, circa il possesso dei requisiti di cui al precedente comma, saranno oggetto di segnalazione alle competenti Autorità giudiziarie. Le dichiarazioni rese dagli istanti, nell’ambito del presente intervento, saranno oggetto di verifica a campione da parte dei competenti organi di controllo dell’Amministrazione finanziaria.
7. Il Comune di Mendatica non assume responsabilità per eventuali disguidi nella presentazione della domanda dovuti a problemi informatici o telematici o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
8. È ammissibile una sola richiesta di contributo. Qualora risulti inviata più di una domanda, sarà considerata valida l’ultima istanza pervenuta entro i termini che annullerà e sostituirà quella precedentemente inviata.

 

Allegati

Ultimo aggiornamento

Martedi 20 Settembre 2022