ORDINANZA 5_2022_DIVIETO DI UTILIZZO DELL’ACQUA POTABILE PER SCOPI DIVERSI DA QUELLI ALIMENTARI ED IGIENICO-SANITARIO

Data di pubblicazione:
22 Luglio 2022
ORDINANZA 5_2022_DIVIETO DI UTILIZZO DELL’ACQUA POTABILE PER SCOPI DIVERSI DA QUELLI ALIMENTARI ED IGIENICO-SANITARIO

 

IL SINDACO

VISTA la nota dell’Assessore della Protezione Civile, Infrastrutture e Ambiente della Regione Liguria pervenuta con protocollo 1688 del 24/06/2022 avente ad oggetto la crisi idrica nel territorio, dove vengono indicate alcune misure a contenimento utilizzo acqua potabile e invitati gli Enti ad assumere le azioni meglio viste per contenere l'uso della risorsa idrica, attuando altresì un'attività di vigilanza e controllo.

VISTA la richiesta dello stato di emergenza per la crisi idrica da parte di Regione Liguria.

RITENUTO necessaria l’adozione di misure di carattere straordinario ed urgente, finalizzate a razionalizzare l’utilizzo delle risorse idriche disponibili, al fine di garantire a tutti i cittadini di poter soddisfare i fabbisogni primari per usi alimentari, domestici e igienici, vietando al contempo l’utilizzo dell’acqua potabile per altri usi.

VISTO

  • il D.lgs 152/2006 “Norme in materia ambientale” in particolare l’art. 98 prevede che “Coloro che gestiscono o utilizzano la risorsa idrica adottano le misure necessarie all’eliminazione degli sprechi.”;
  • il DPCM 04.03.1996 “Disposizioni in materia di risorse idriche”, e nello specifico il punto 8.2.10 che prevede in caso di prevista scarsità di risorse idriche, l’adozione di misure volte al risparmio ed alla limitazione degli utilizzi non essenziali;
  • l’art. 50 comma 5 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267;

 

ORDINA

 

 Su tutto il territorio comunale, con decorrenza dal 20/07/2022 e sino al termine della criticità che sarà 1983

 comunicata con revoca della presente ordinanza:

  1. Il divieto di irrigazione di giardini, orti e prati dalle ore 9:00 alle ore 18:00
  2. Il divieto di riempimento od il rabbocco delle piscine private con acqua ad uso idropotabile.
  3. Il divieto lavaggio di cortili e piazzali privati.
  4. Il divieto di lavaggio di veicoli

 

DISPONE

 

che le violazioni alle disposizioni della presente ordinanza saranno perseguite a norma di quanto previsto dell'art. 7 bis del D.Lgs. 267/2000 con l'applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 a € 500,00. È ammesso, ai sensi dell’art 16, legge 24.11.1981, n. 689, il pagamento in misura ridotta.

 

DISPONE

altresì che he il presente provvedimento venga inoltre comunicato:

  • Stazione dei Carabinieri di Nava
  • alla Prefettura;
  • all’ASL1 Imperiese;
  • alla Regione Liguria Dipartimento Ambiente;
  • all’ARPAL;
  • alla cittadinanza interessata con adeguati mezzi di informazione,

 

Il presente provvedimento è pubblicato sul Sito del Comune di Mendatica all’Albo Pretorio.

 

AVVERTE

 

Avverso la presente ordinanza potrà essere proposto ricorso giurisdizionale al TAR Liguria entro 60 giorni dalla pubblicazione all’albo pretorio comunale dell’ordinanza stessa, oppure, in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla pubblicazione all’albo pretorio comunale.

 

 

Mendatica lì, 20 Luglio 2022


                                                                                                                      Il Sindaco

                                                                                                                (Piero PELASSA)

 

Allegati

Ultimo aggiornamento

Giovedi 04 Agosto 2022